Trustpilot

Assistenza legale bagaglio smarrito o bagaglio danneggiato

La facoltà del passeggero di ricorrere all’assistenza di terzi gli consente parimenti, come avvenuto nel procedimento principale, di avvalersi:

  • Sia dell’assistenza di un legale
  • Sia dell’assistenza di un agente del vettore aereo ai fini della trascrizione della propria dichiarazione orale in forma scritta e del suo inserimento nel sistema informatico del vettore stesso a tal fine previsto.

Non può negarsi che gli interessi, rispettivamente, del passeggero e del vettore siano differenti, anzi opposti.

Infatti, il viaggiatore afferma l’esistenza di un danno al proprio bagaglio, la compagnia aerea è   chiamata ad assumersi la responsabilità del danno al bagaglio, della perdita della valigia, e in alcuni casi anche della vacanza rovinata subita dal viaggiatore.

RICHIEDI SUBITO – GRATIS – IL TUO INDENNIZZO

Verifica del reclamo per bagaglio smarrito o bagaglio danneggiato

L’obiettivo di tutela degli interessi del consumatore nel trasporto aereo nonché la necessità di assicurare che l’agente trascriva fedelmente e lealmente la dichiarazione orale del passeggero possono essere sufficientemente garantiti assicurando che il passeggero interessato possa verificare l’esattezza del testo del reclamo, quale recepito in forma scritta ed inserito nel sistema informatico dall’agente del vettore aereo, potendo eventualmente modificarlo ovvero integrarlo, o anche sostituirlo.

assistenza legale bagaglio smarrito o danneggiato
assistenza legale bagaglio smarrito o danneggiato

La Convenzione di Montréal dev’essere interpretata nel senso che non osta a che il requisito della forma scritta sia considerato osservato laddove un agente del vettore aereo trasponga la denuncia di danno, a scienza del passeggero, in forma scritta, su supporto vuoi cartaceo vuoi elettronico, inserendola nel sistema elettronico del vettore medesimo, sempreché il passeggero stesso possa verificare l’esattezza del testo del reclamo, quale trasposto in forma scritta e inserito in tale sistema, potendo eventualmente modificarlo ovvero integrarlo, o anche sostituirlo.

La ricezione senza riserve del bagaglio registrato da parte della persona avente diritto alla sua consegna costituisce presunzione, salvo prova contraria, dell’avvenuta consegna del bagaglio in buono stato e conformemente al titolo di trasporto o alle registrazioni con altri mezzi.

Lo scopo di un reclamo trasmesso al vettore aereo, consiste nel rendere nota al medesimo la circostanza che i bagagli registrati non sono stati consegnati in buono stato e conformemente al titolo di trasporto o alle registrazioni effettuate con altri mezzi.

Il vettore è responsabile del danno verificatosi in caso di distruzione, perdita o deterioramento del bagaglio consegnato.

Un reclamo effettuato dal passeggero, è diretto ad informare il vettore aereo dell’esistenza del danno verificatosi.

Termini entro i quali i vari tipi di reclamo devono essere inoltrati al vettore aereo

1) Il reclamo dev’essere effettuato per iscritto, a pena di decadenza da qualsiasi azione nei confronti del vettore.

2) Un reclamo registrato nel sistema informatico del vettore aereo, risponde al requisito della forma scritta.

3) Il requisito della forma scritta sia considerato osservato laddove un agente del vettore aereo trasponga la denuncia di danno, a scienza del passeggero, in forma scritta, su supporto vuoi cartaceo vuoi elettronico, inserendola nel sistema elettronico del vettore medesimo, sempreché il passeggero stesso possa verificare l’esattezza del testo del reclamo, quale trasposto in forma scritta e inserito in tale sistema, potendo eventualmente modificarlo ovvero integrarlo, o anche sostituirlo.

4) Non subordina il reclamo ad altro requisito sostanziale se non a quello che il vettore aereo sia posto a conoscenza del danno causato.

Nel caso in cui atterrato all’aeroporto di destinazione non trovi sul nastro trasportatore il tuo bagaglio o lo stesso sia stato danneggiato nel trasporto dalla compagnia aerea o la tua valigia ti viene consegnata in ritardo devi sapere che hai diritto ad un risarcimento.

A causa dei voli sempre più frequenti effettuati negli ultimi anni, capita di frequente specialmente in estate di non trovare il bagaglio sul nastro trasportatore all’arrivo in aeroporto.

Ovviamente il bagaglio che viene smarrito è sempre il bagaglio da stiva.

Se hai subito un disservizio riguardo il tuo bagaglio, non disperare, sappi che prima di lasciare l’area di riconsegna bagagli, devi compilare il P.I.R. (Property Irregularity Report), il rapporto di smarrimento o danneggiamento bagaglio. Tale documento deve essere compilato presso l’apposito Ufficio Lost and Found. Tale documento risulta essere indispensabile per poter richiedere il  risarcimento nei confronti della compagnia aerea.

Se il bagaglio viene ritrovato entro e non oltre 21 giorni dall’apertura del P.I.R. è possibile chiedere, entro il termine di 21 giorni dalla data entro la quale il bagaglio è stato reso disponibile al passeggero, oltre al risarcimento per la ritardata consegna, il rimborso delle eventuali spese documentate sostenute per acquistare gli effetti personali necessari in mancanza del bagaglio.

Tanto detto, sappi che nel caso avessi bisogni di supporto nella gestione della tua pratica, non esitare a contattare SosViaggiatore, che ti fornirà tutto l’assistenza Gratuita di cui hai bisogno

RICHIEDI GRATIS SUPPORTO GRATUITO

SosViaggiatore.it Rated 5 / 5 based on 115 reviews. | Lascia una recensione
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: