Vai al contenuto

Bagaglio smarrito da AeroItalia: Richiedi il risarcimento

bagaglio smarrito da AeroItalia

Se hai subito un disservizio aereo da AeroItalia, come il mancato arrivo del tuo bagaglio al destino finale, Sos Viaggiatore può aiutarti a ottenere un rimborso. La legge disciplina questo diritto, ma non tutti i viaggiatori ne sono consapevoli. Se hai un bagaglio registrato con talloncino, è possibile fare domanda di rimborso.

Sos Viaggiatore offre un servizio gratuito e senza costi aggiuntivi, per accompagnarti passo dopo passo nell’ottenimento di questo rimborso. In caso di bagaglio smarrito da AeroItalia, non esitare a rivolgerti a noi per far valere i tuoi diritti! L’esperienza di un disservizio aereo porta con sé molto disagio, ma grazie alla nostra assistenza, potrai ottenere un rimborso del tuo bagaglio smarrito da AeroItalia.

Il Codice Civile disciplina un diritto al rimborso anche nel caso di:

  • Bagaglio danneggiato;
  • Volo in ritardo;
  • Cancellazione volo;
  • Annullamento volo per motivi di salute.

Bagaglio smarrito da AeroItalia: cosa fare?

Quando si arriva alla destinazione finale e non si trova il proprio bagaglio, è importante mantenere la calma e seguire alcune operazioni. La prima è recarsi presso l’ufficio Lost & Found, che si trova in tutti gli aeroporti, riconoscibile dall’insegna gialla e nera. Una volta lì, bisogna compilare un modulo di denuncia chiamato P.I.R., entro 7 giorni dall’evento. In caso contrario, si perde la possibilità di ottenere un rimborso per il bagaglio smarrito da AeroItalia.

Per velocizzare la pratica, si consiglia di contattare SosViaggiatore che si occuperà di gestire la richiesta di rimborso. Si può contattare SosViaggiatore sia chiamando il numero verde, sia compilando il modulo di contatto presente alla fine di questo articolo.

Quanto è possibile ottenere in caso di bagaglio smarrito da AeroItalia?

Quando una persona viaggia in aereo e il suo bagaglio si smarrisce, è tutelato dalla Convenzione di Montreal, a condizione che la compagnia aerea abbia aderito a tale convenzione. In caso contrario, il rimborso è comunque possibile, ma in una forma diversa.

In questi casi, il rimborso non è calcolato con la moneta corrente del paese di residenza del passeggero, ma con una speciale unità di misura chiamata D.S.P. (Diritti di Prelievo Speciali). Se la compagnia aerea ha aderito alla Convenzione di Montreal, il risarcimento può arrivare fino a 1.000 D.S.P., che equivalgono a 1.067 euro. Nel caso in cui la compagnia aerea non abbia aderito alla Convenzione, il risarcimento massimo è di 17 D.S.P., ovvero 19 €.

Bagaglio smarrito AeroItalia: C’è un rimborso per le spese sostenute?

Sei in viaggio e la tua valigia non arriva a destinazione: devi acquistare una serie di oggetti di necessità, spese che non avresti dovuto sostenere se non si fosse verificato il disservizio. Per questo, la legge prevede una richiesta di rimborso ulteriore.

Per ottenere l’indennizzo, è fondamentale conservare tutti gli scontrini: sono infatti una prova inconfondibile degli oggetti acquistati, dei costi e del periodo storico.

Sul sito di Sos Viaggiatore è presente un modulo di contatto da compilare per richiedere gratuitamente l’indennizzo, per bagaglio smarrito da AeroItalia e per le spese ulteriori sostenute. Un operatore vi ricontatterà per il prosieguo della procedura. In caso di problemi con il bagaglio o con il volo, contattateci senza esitazione!

Condivi L'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Michela Petti

Michela Petti

Parlano di noi