Vai al contenuto

Bagaglio smarrito Easyjet: cosa fare e come essere risarciti

Innanzitutto, diciamo subito che, il bagaglio che può essere rimborsato, è solo quello che abbia un talloncino di identificazione del bagaglio. Ovvero, il talloncino che vi attaccano alla valigia quando lo imbarcate. Detto ciò, vediamo in termini pratici cosa fare una volta che il vostro bagaglio risulta smarrito, e cosa fare per ottenere il rimborso per il bagaglio smarrito da parte di Easyjet.

La prima cosa da fare, è quella di recarsi presso l’ufficio Lost & Found dell’aeroporto di arrivo. Infatti, esiste un termine limite di 7 giorni entro i quali effettuare la denuncia. Questo, è un ufficio che esiste in tutti gli aeroporti, quindi non vi preoccupate. Troverete un cartello indicativo su dove si trova l’ufficio più o meno di questo genere. 

Presso questo ufficio, potete effettuare la denuncia sia in caso di bagaglio smarrito Easyjet, che nel caso in cui il vostro bagaglio fosse stato danneggiato durante il trasporto. Detto ciò, proviamo a vedere cosa succede se un passeggero dovesse smarrire il bagaglio con la Easyjet.

Innanzitutto, se il tipo di viaggio lo permette, per evitare che il bagaglio si possa smarrire, cerchiamo di portare tutto ciò che ci occorre all’interno di un bagaglio a mano. Per questo, vediamo quali sono le misure che deve avere un bagaglio a mano con Easyjet per portarlo a bordo con se.

 

bagaglio smarrito easyjet

Chi è responsabile in caso di smarrimento del bagaglio Easyjet durante un volo?

La questione della responsabilità nel caso di smarrimento del bagaglio durante un volo con Easyjet è di fondamentale importanza per i passeggeri. In base alla normativa vigente, la responsabilità del vettore aereo è confermata anche in situazioni di smarrimento, danneggiamento o ritardata consegna del bagaglio.

Anche se la compagnia aerea potrebbe tentare di scaricare la responsabilità sugli addetti ai trasporti o alle società di movimentazione dei bagagli, il passeggero resta l’unico soggetto tenuto all’esatto adempimento nei suoi confronti. Pertanto, in caso di smarrimento del bagaglio durante un volo con Easyjet, la responsabilità rimane a carico della compagnia aerea, che è tenuta a risarcire il passeggero per il danno subito.

La responsabilità della compagnia aerea Easyjet in caso di danneggiamento del bagaglio

Nel caso in cui il bagaglio risulti danneggiato durante un volo con Easyjet, la responsabilità della compagnia aerea è confermata dalla normativa vigente. Anche se potrebbe essere tentato di scaricare la responsabilità su altri soggetti come gli addetti ai trasporti o le società di movimentazione dei bagagli, la compagnia aerea rimane l’unico soggetto tenuto all’esatto adempimento nei confronti del passeggero.

Pertanto, in situazioni di danneggiamento del bagaglio, la responsabilità rimane a carico di Easyjet, che è tenuta a risarcire il passeggero per il danno subito. È importante che i passeggeri siano consapevoli dei loro diritti in queste situazioni e agiscano di conseguenza per ottenere il giusto risarcimento da parte della compagnia aerea.

Cosa fare se il bagaglio Easyjet risulta smarrito o danneggiato durante un viaggio in aereo

Nel caso in cui il bagaglio risulti smarrito, danneggiato o semplicemente riconsegnato in ritardo, è importante conoscere i propri diritti e le procedure da seguire. Nel caso in cui si viaggi con EasyJet e il bagaglio venga danneggiato, è fondamentale conservare la ricevuta del bagaglio e denunciare tempestivamente il problema al personale della compagnia aerea all’arrivo per ottenere il giusto risarcimento. Inoltre, nel caso di smarrimento del bagaglio, è necessario contattare immediatamente il servizio clienti della compagnia aerea per avviare le procedure di ricerca e ritrovamento.

EasyJet fornisce informazioni dettagliate sulle azioni da intraprendere in caso di problemi con il bagaglio, sottolineando l’importanza di essere informati sui propri diritti e di agire prontamente per risolvere la situazione.

La verità sulla responsabilità della Easyjet nel caso di bagaglio smarrito o danneggiato

Nel caso in cui il bagaglio risulti smarrito, danneggiato o semplicemente riconsegnato in ritardo, è importante comprendere chi sia responsabile e quali siano i propri diritti in merito. EasyJet, come molte altre compagnie aeree, segue le normative stabilite dalla Convenzione di Montreal in caso di smarrimento o danneggiamento del bagaglio. Secondo tali normative, la compagnia aerea è tenuta a risarcire il passeggero per i danni subiti fino a un certo limite, a meno che non dimostri di aver adottato tutte le misure necessarie per evitare il danno o che sia impossibile adottare tali misure.

Pertanto, è fondamentale conservare la ricevuta del bagaglio e denunciare tempestivamente il problema al personale della compagnia aerea all’arrivo per ottenere il giusto risarcimento. Inoltre, nel caso di smarrimento del bagaglio, è necessario contattare immediatamente il servizio clienti della compagnia aerea per avviare le procedure di ricerca e ritrovamento. EasyJet fornisce informazioni dettagliate sulle azioni da intraprendere in caso di problemi con il bagaglio, sottolineando l’importanza di essere informati sui propri diritti e di agire prontamente per risolvere la situazione.

Come difendere i propri diritti in caso di problemi con il bagaglio Easyjet durante un viaggio in aereo

Quando si affronta un problema con il bagaglio durante un viaggio con EasyJet, è importante essere consapevoli dei propri diritti e delle azioni da intraprendere per difenderli. Nel caso in cui il bagaglio risulti smarrito, danneggiato o semplicemente riconsegnato in ritardo, è fondamentale conservare la ricevuta del bagaglio e denunciare tempestivamente il problema al personale della compagnia aerea all’arrivo per ottenere il giusto risarcimento.

Inoltre, è essenziale contattare immediatamente il servizio clienti della compagnia aerea per avviare le procedure di ricerca e ritrovamento nel caso di smarrimento del bagaglio. EasyJet fornisce dettagliate informazioni sulle azioni da intraprendere in queste circostanze, sottolineando l’importanza di essere informati sui propri diritti e di agire prontamente per risolvere la situazione. In caso di controversie, è possibile rivolgersi alle autorità competenti per far valere i propri diritti e ottenere il giusto risarcimento.

La responsabilità di Esyjet per il trasporto di bagagli e merci secondo l'art. 18 della Convenzione di Varsavia

L’articolo 18 della Convenzione di Varsavia sancisce la responsabilità del vettore, come Easyjet, per la distruzione, perdita o avaria dei bagagli durante il trasporto. Questa disposizione pone una serie di obblighi a carico del vettore a tutela dei passeggeri, garantendo che siano risarciti in caso di danni ai loro effetti personali.

In base a questa normativa, Easyjet è tenuta a rispettare standard elevati nel trattamento dei bagagli e delle merci, assumendosi la responsabilità in caso di smarrimento o danneggiamento. Pertanto, i passeggeri possono fare affidamento su tali disposizioni per tutelare i propri interessi nel caso in cui si verifichino inconvenienti durante il trasporto dei propri effetti personali con Easyjet.

Il ruolo dell'impresa di handling come preposto di Easyjet nel trasporto aereo

L’impresa di handling gioca un ruolo fondamentale nel trasporto aereo come preposto di compagnie come Easyjet. Essa è responsabile della gestione operativa a terra, compresa la movimentazione dei bagagli dei passeggeri. Questa responsabilità comporta il rispetto rigoroso delle disposizioni della Convenzione di Varsavia, che sancisce la responsabilità del vettore per la distruzione, perdita o avaria dei bagagli durante il trasporto aereo.

Pertanto, l’impresa di handling deve garantire che i bagagli vengano gestiti con cura e precisione, assicurando che siano trattati secondo gli standard elevati richiesti dalla normativa. Inoltre, essa svolge un ruolo cruciale nel garantire che i passeggeri possano fare affidamento su un servizio affidabile e sicuro per il trasporto dei propri effetti personali.

La responsabilità di Easyjet secondo l'art. 953 del Codice della Navigazione

L’art. 953 del Codice della Navigazione sancisce chiaramente la responsabilità di easyjet per la gestione operativa a terra e il trasporto aereo dei bagagli dei passeggeri. In conformità con la Convenzione di Varsavia, easyjet è tenuta a garantire la sicurezza e l’integrità dei bagagli durante il trasporto, assumendosi la responsabilità in caso di distruzione, perdita o avaria.

Questa disposizione legale impone all’impresa di handling di adottare misure rigorose per assicurare che i bagagli siano trattati con cura e precisione, rispettando gli standard elevati stabiliti dalla normativa. Pertanto, easyjet deve assicurare che i passeggeri possano affidarsi a un servizio affidabile e sicuro per il trasporto dei propri effetti personali, garantendo la piena conformità con l’art. 953 del Codice della Navigazione.

La procedura per recuperare il bagaglio smarrito con Easyjet

Per recuperare il bagaglio smarrito con Easyjet, è importante seguire una procedura specifica per garantire il recupero efficiente dei propri effetti personali. Dopo aver segnalato la perdita del bagaglio presso il banco dell’assistenza clienti dell’aeroporto di arrivo, è fondamentale fornire una descrizione dettagliata del bagaglio e compilare il modulo di reclamo. Easyjet si impegna a fare il possibile per rintracciare e restituire il bagaglio smarrito ai passeggeri nel minor tempo possibile.

In conformità con l’art. 18 della Convenzione di Varsavia, la compagnia aerea è responsabile della gestione e della restituzione dei bagagli smarriti, offrendo un servizio dedicato per assistere i passeggeri nel recupero dei loro effetti personali. Mediante l’adozione di procedure rigorose e l’impiego di tecnologie avanzate, Easyjet si impegna a garantire un’esperienza affidabile e tempestiva nel recupero dei bagagli smarriti per assicurare la soddisfazione dei propri clienti.

L'impatto della perdita del bagaglio sull'esperienza di viaggio e sulla vacanza

La perdita del bagaglio può avere un impatto significativo sull’esperienza di viaggio e sulle vacanze dei passeggeri. Oltre al disagio di dover affrontare la perdita di effetti personali, la mancanza di bagagli può influenzare negativamente l’intero viaggio. I passeggeri potrebbero trovarsi in situazioni difficili senza i loro effetti personali essenziali, come abiti, articoli da toeletta o dispositivi elettronici.

Questo può causare stress e disagio durante il viaggio e compromettere l’intera esperienza di vacanza. Pertanto, è fondamentale che le compagnie aeree adottino misure efficaci per gestire tempestivamente e in modo accurato i casi di bagagli smarriti, come sancito dall’art. 18 della Convenzione di Varsavia, al fine di garantire la soddisfazione e il benessere dei propri clienti durante il viaggio.

Cosa fare in caso di bagaglio smarrito?

Una volta controllato bene che, sul nastro trasportatore il bagaglio non sia comparso, la prima cosa da fare, è recarsi all’ufficio Lost & Found dell’aeroporto. Infatti, ogni aeroporto, possiede tale ufficio, dove poter effettuare la denuncia per lo smarrimento del bagaglio EasyjetUna volta nell’ufficio, vi faranno compilare un modulo per la denuncia dello smarrimento del bagaglio. Questo modulo, si chiama P.I.R. (property irregularity report).

All’interno di questo modulo, dovrai specificare le caratteristiche del tuo bagaglio. A seguito di questa compilazione, ti verrà rilasciato un codice di riferimento, che sarà molto utile per poter ottenere informazioni in merito all’andamento della pratica.

Come funziona il P.I.R. ?

Non appena avrai effettuato la denuncia per bagaglio smarrito Easyjet, parte subito la comunicazione nei confronti di tutti gli aeroporti, cercando così, di localizzare in tempi brevi il tuo bagaglio. Infatti, se l’operazione di denuncia al Lost & Found viene fatta in tempi brevi, ed il P.I.R. compilato nel modo più dettagliato possibile, è molto probabile che nelle 72 ore dopo, il bagaglio venga riconsegnato all’indirizzo rilasciato all’interno del P.I.R.

Posso chiamare il servizio clienti di Easyjet?

Con il codice che ti hanno rilasciato, puoi tranquillamente chiamare il servizio clienti di Easyjet, per chiedere aggiornamenti sullo stato della tua pratica.

Numero EasyJet per servizio clienti Easyjet: 199201 840

In più, sempre con lo stesso codice internazionale, puoi effettuare un ulteriore controllo con il servizio di ricerca internazionale World Tracer.

C’è un rimborso per le spese sostenute?

Se parliamo del viaggio di andata, ed il tuo bagaglio non è ancora giunto a destinazione, ovviamente, dovrai effettuare le spese di prima necessità. Quest’ultime, potranno esserti rimborsateDi conseguenza, conserva sempre gli scontrini.

Posso ottenere un risarcimento per danni patrimoniali e non?

Si specifica che il viaggio rappresentava anche un’occasione di svago per la sig.ra Ridente. Alla luce di tutto ciò appare chiaro come risarcibile sia sicuramente anche il danno non patrimoniale cagionato nonché il danno da vacanza rovinata.

Non è revocabile in dubbio che il viaggiatore abbia subito una turbativa ed uno stato di ansia con stress per mancata informazione e per violazione degli obblighi di assistenza da parte del vettore e per aver rinvenuto presso la destinazione finale del suo viaggio il proprio bagaglio irrimediabilmente danneggiato, smarrito o consegnato in ritardo può  arrecare al viaggiatore una seria difficoltà di spostamento essendo funzionale al trasposto manuale del bagaglio oltre a un danno da lesione di valori della persona di rango costituzionale diversi dall’integrità psicofisica.

Infatti, numerosissime sentenze pronunciate dai Giudici di pace italiani, che di seguito si riportano.

Giud. pace Catanzaro 3 luglio 2006: «. . . Il danno definito anche esistenziale, previsto dall’art. 2059 del c.c., va risarcito e liquidato sulla base di criteri equitativi idonei ad evitare forme di disuguaglianza economico – sociale, in assenza di parametri legislativi cui equiparare la lesione di diritti della personalità (art. 2 e 3 della Cost.) . . . Nella fattispecie concreta, trattasi di afflizioni, sofferenze e dolori fisici e/o psichici cagionati da un illecito civile dovuto ad un comportamento antigiuridico del vettore aereo . . .».

Esiste un termine entro il quale richiedere il rimborso?

Il termine entro il quale poter chiedere il rimborso, è di 21 giorni. Scaduto tale termine, se il bagaglio non è stato ancora localizzato, puoi chiedere un rimborso a Easyjet. Praticamente, si tratta di una sorta di risarcimento per tutti gli oggetti che ormai sono andati persi.

Cosa fare se mi consegnano il bagaglio danneggiato?

Nel caso dovessero riconsegnarti il bagaglio danneggiatoesiste un modo per richiedere il pagamento dei danni subiti. 

Questo, ovviamente, se il danno procurato, è di una certa entità. Infatti, se ti dovessero consegnare un bagaglio semplicemente più graffiato e sporco di prima, va da sé, che non ci sono gli estremi per un rimborso per bagaglio danneggiato Easyjet.

Invece, se il danno fosse maggiore, allora, si potrebbe compilare un nuovo modulo, in cui segnalare, oltre ai danni patrimoniali, anche quelli relativi al bagaglio. Il termine entro il quale effettuare questa ulteriore denuncia, è quello di 7 giorni.

Passato tale termine, non è più possibile effettuare la denuncia per bagaglio danneggiato Easyjet. I documenti che ti verranno richiesti per fare la nuova compilazione del modulo sono:

  • Il P.I.R. precedente
  • Documento identità
  • Etichetta di registrazione del bagaglio
  • Carta d’Imbarco

Posso ottenere un risarcimento per danni patrimoniali?

Allora, la situazione per ottenere un risarcimento è così disciplinata. Innanzitutto, esiste la convenzione di Montreal del 1999 che, disciplina i limiti delle responsabilità per una compagnia aerea nel caso di bagaglio danneggiato o smarrito. La convenzione, disciplina anche quelle situazioni un pò più delicate, dove il passeggero, lamenta un danno affettivo molto elevato, rispetto al reale valore degli oggetti che erano presenti in valigia. 

In che modo viene calcolato l’ammontare del danno?

Il danno subito dal passeggero, in principio, non viene calcolato in nessuna delle monete correnti in circolazione, ma bensì, con un’unità di misura speciale, chiamata, (diritto di prelievo speciale), usata solo in questi casi.

Quest’unità di misura, è stata creata dal Fondo Monetario Internazionale, che tra le varie funzioni di carattere economico finanziario che svolge, disciplina anche la funzione di creare stabilità nei rapporti di cambio tra le varie monete.

Che valore hanno i diritti di prelievo?

Praticamente, nel nostro caso, i diritti di prelievo vengono cambiati in euro. Infatti, la conversione di mille diritti di prelievo, equivale a 1.067,00. Praticamente, nei confronti della nostra moneta, il valore di cambio è quasi di uno ad uno. Quindi, la prassi prevede che, per un bagaglio smarrito, danneggiato o deteriorato, è previsto un indennizzo pari a mille diritti di prelievo speciali.

Mentre, la normativa in questione, prevede che, l’indennizzo di mille prelievi speciali, possa essere anche superato, nel caso in cui il passeggero, al momento della consegna del bagaglio, abbia effettuato una richiesta suppletiva a pagamento, chiamata,  “dichiarazione speciale di interesse alla consegna alla destinazione.

Tale risarcimento, non tiene conto del numero dei bagagli imbarcati. Quindi, per essere chiari, se hai imbarcato due bagagli da stiva, vengono riconosciuti sempre e solo mille diritti di prelievo speciali.

Per un’assistenza diretta e personalizzata, non esitare a contattare uno dei nostri consulenti al numero 0656548607. Siamo qui per ascoltarti e guidarti.

Nel caso abbiate avuto qualsiasi tipo di problema con Wizz Air, potrebbe anche interessarti:

Condivi L'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Autore

Parlano di noi