Trustpilot

Bagaglio smarrito da Luke Air: Richiedi il rimborso

Condividi
bagaglio smarrito da Luke Air

Scopri in questo articolo com’è possibile agire per ottenere il rimborso in caso di bagaglio smarrito da Luke Air, a quanto ammonta il risarcimento e quali documenti sono importati per avviare la pratica.

SosViaggiatore aiuta a gestire gratuitamente la pratica di rimborso e/o risarcimento, grazie ad una valutazione professionale e tempestiva del caso concreto. Per ottenere l’indennizzo che ti spetta: fai valere i tuoi diritti in maniera celere!

Se il bagaglio smarrito da Luke Air è proprio il tuo: è importante sapere cosa fare e conoscere cosa disciplina la legge al riguardo.

Inoltre, puoi ottenere un risarcimento anche in caso di:

Bagaglio smarrito da Luke Air: cosa fare?

La prima cosa da fare, in caso di bagaglio smarrito da Luke Air è recarsi presso l’ufficio Lost & Found dell’aeroporto di arrivo. L’ufficio è presente in ogni aeroporto e rappresenta il luogo in cui è possibile denunciare lo smarrimento del proprio bagaglio.

SosViaggiatore e il suo team sottolineano ai clienti però, che solo il bagaglio con l’apposito talloncino identificativo può essere risarcito dalla compagnia aerea, in caso di smarrimento. Si tratta di quel talloncino che di norma viene inserito sulla valigia quando ci si imbarca.

In materia, SosViaggiatore è da sempre al fianco dei passeggeri e non a caso, è tra primi in Italia in materia di diritto di trasporti.

Inoltre, la denuncia può essere svolta entro 7 giorni dal momento in cui si verifica lo smarrimento del proprio bagaglio.

Quali documenti sono necessari per la denuncia del bagaglio smarrito?

Ai fini della denuncia per bagaglio smarrito da Luke Air, i documenti importanti da presentare sono:

  • Copia del documento di identità
  • Copia del biglietto aereo e della carta d’imbarco
  • Etichetta di registrazione del bagaglio

Presso l’ufficio Lost & Found è possibile compilare un modulo denominato P.I.R., nell’ambito del quale si descrive in maniera precisa e minuziosa le caratteristiche del proprio bagaglio smarrito.

La parola P.I.R. è l’acronimo di (property irregularity report). Al riguardo, è fondamentale compilare in modo dettagliato e accurato il modulo, perché più è specifica la descrizione, più le possibilità di risarcimento aumentano.

Quanto è possibile ottenere come risarcimento?

Nell’ipotesi di bagaglio smarrito da Luke Air, la legge stessa interviene a tutela del passeggero.

Il riferimento normativo in materia è: la Convenzione di Montreal, quando la compagnia aerea, nel nostro caso Luke Air, ha aderito alla stessa. Diversamente, quando la compagnia aerea non ha aderito alla Convenzione, sussiste ugualmente un diritto al risarcimento, ma in diversa forma.

Vediamo quali sono le differenze:

  • Quando la compagnia aerea ha aderito alla Convenzione di Montreal, il risarcimento non viene calcolato nella moneta corrente del paese di residenza del passeggero, ma bensì, con una valuta speciale utilizzata solo in questi casi, che si chiama D.P.S. (diritti di prelievo speciali). Quindi, nel caso in cui la compagnia aerea abbia aderito alla convenzione, si può essere un risarcimento fino a 1.000 dps. 1000 dps equivalgono a circa 1.067,00 euro. Dunque, nei confronti dell’euro, vi è un rapporto quasi di uno ad uno.
  • Quando la compagnia aerea non ha aderito alla Convenzione, il risarcimento massimo è di 17 dps, ovvero 19€. Dunque, nettamente inferiore, ma le compagnie non aderenti sono davvero poche.

È possibile chiedere un rimborso per le spese ulteriori?

Quando il bagaglio smarrito da Luke Air è proprio quello di andata, il disagio per il viaggiatore è ancora più notevole. Il mancato arrivo a destinazione della valigia, comporta per il cliente una spesa ulteriore.

Il viaggiatore, infatti, privato dei suoi beni di prima necessità è costretto ad acquistare nel Paese di arrivo tutto l’occorrente per far fronte alla mancanza di quelli contenuti nel bagaglio.

Ci si chiede quindi: è possibile ottenere un risarcimento anche per queste spese di prima necessità?

La risposta è: Sì !

Bene, è possibile essere rimborsati relativamente agli acquisti di prima necessità effettuati, ma bisogna sempre conservare gli scontrini.

Il rimborso può essere richiesto entro 21 giorni. Scaduto tale termine, se il bagaglio non è stato ancora localizzato, si può chiedere un rimborso integrale per il bagaglio smarrito da Luke Air. Praticamente, si tratta di una sorta di risarcimento per tutti gli oggetti che ormai sono andati persi.

Come ottenere il rimborso con noi?

Alla luce di quanto detto, appare evidente come sempre più viaggiatori si rivolgono a SosViaggiatore al suo team, per ottenere il riconoscimento della responsabilità contrattuale della compagnia aerea al risarcimento dovuto.

Infatti, in caso di bagaglio smarrito da Luke Air, nessuna paura, basta far valere i propri diritti con noi gratuitamente! SosViaggiatore agisce affinché i diritti dei passeggeri possano trovare tutela e ristoro in maniera celere.

Richiedere gratis il proprio indennizzo, è semplicissimo. Basta inviare la propria richiesta tramite il nostro modulo previsto di seguito. Dopodiché, si verrà ricontattati da un operatore per il prosieguo.

Summary
Bagaglio smarrito da Luke Air: Richiedi il rimborso
Article Name
Bagaglio smarrito da Luke Air: Richiedi il rimborso
Description
Scopri come ottenere in modo semplice il rimborso, in caso di bagaglio smarrito da Luke Air. La nostra assistenza è gratis! Contattaci ora !
Author
Publisher Name
sosviaggiatore.it
Publisher Logo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Network

DisservizioTelefonico

 

RimborsoSicuro

 

SosViaggiatore

banner canali con sosviaggiatore

Copyright © 2022 | Sos Viaggiatore | Tutti i contenuti del portale sosviaggiatore.it sono di proprietà della SOS RIMBORSO SRL –  P.Iva 16689611008 Cap. Soc. € 10.000,00 i.v.

Apri chat
1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
hai bisogno di assistenza?