Vai al contenuto
Home » Wizz Air » Rimborso del biglietto aereo per motivi di salute con Wizz Air

Rimborso del biglietto aereo per motivi di salute con Wizz Air

Affrontare un’imprevista cancellazione del volo Wizz Air per motivi di salute può essere stressante, soprattutto quando si cerca di ottenere un rimborso senza aver sottoscritto un’assicurazione viaggio. Tuttavia, non tutto è perduto. Esistono soluzioni efficaci per rivendicare i tuoi diritti e ottenere ciò che ti spetta.

SosViaggiatore offre assistenza specializzata per superare gli ostacoli posti da agenzie e compagnie aeree, compresa Wizz Air, nel processo di rimborso. Se sei stato costretto a rinunciare al tuo viaggio per motivi di salute e ti trovi in difficoltà nel richiedere un rimborso, affidarsi a professionisti del settore può fare la differenza.

Con SosViaggiatore, avrai accesso a un supporto esperto per navigare tra le complessità delle politiche di rimborso, assicurandoti il risarcimento che meriti. Non lasciarti scoraggiare dalle procedure complicate o dalle risposte evasive: la nostra esperienza è il tuo vantaggio per una soluzione rapida e soddisfacente.

Per il tuo rimborso Wizz Air per motivi di salute, scegli la strada più diretta: SosViaggiatore è la tua guida verso un esito positivo, senza stress e complicazioni. Contattaci e inizia il tuo percorso verso il recupero dei tuoi diritti.

Inoltre, se hai subito un disservizio aereo e Wizz Air non ti risponde: SosViaggiatore ti aiuta gratuitamente a ricevere il rimborso a cui hai diritto!

In caso di:

rimborso motivi salute wizz air

Indice dei Contenuti

Come ottenere il rimborso del biglietto aereo con Wizz Air per motivi di salute o impossibilità sopravvenuta?

Per ottenere il rimborso del biglietto aereo con Wizz Air per motivi di salute o impossibilità sopravvenuta, è necessario contattare direttamente la compagnia aerea e fornire la documentazione medica o la prova dell’impossibilità sopravvenuta che impedisce il viaggio. Wizz Air ha una politica di rimborso specifica per casi di malattia o eventi imprevisti, e la compagnia valuterà ogni situazione caso per caso. È importante contattare il servizio clienti il prima possibile per avviare la procedura di rimborso e seguire le indicazioni fornite dalla compagnia per presentare la richiesta. Inoltre, è consigliabile conservare tutta la documentazione relativa alla situazione che impedisce il viaggio, in modo da poterla presentare come prova al momento della richiesta di rimborso.

Posso ottenere il rimborso del biglietto aereo senza aver acquistato un’assicurazione?

Certamente, è importante sapere che è possibile ottenere il rimborso del biglietto aereo anche senza aver acquistato un’assicurazione. In base al Codice Civile e al Codice del Turismo, i viaggiatori sono comunque tutelati anche in assenza di un’assicurazione. È fondamentale conoscere i propri diritti e le normative che regolano i rimborsi in caso di motivi di salute o impossibilità sopravvenuta. Quindi, anche se non si è sottoscritta un’assicurazione, è possibile richiedere il rimborso del biglietto aereo in conformità con le leggi vigenti.

Cosa è cambiato a livello legislativo?

Le nuove integrazioni della Direttiva 2015/2302, mirano  a colmare quel vuoto legislativo lasciato dalla vecchia Direttiva, che in un’epoca oramai molto digitalizzata e social, non riusciva più a garantire una certa tutela a coloro i quali, acquistavano servizi turistici non più tramite i tradizionali canali, ma bensì tramite nuove piattaforme del tutto online.

Di fatto, la normativa del 1990, non avendo più gli strumenti adeguati per rispondere a tutte le esigenze della clientela, ha lasciato eccessiva discrezionalità ai Parlamenti dei vari Stati europei, creando di conseguenza una frammentazione legislativa. Tutto ciò, aveva prodotto un clima di incertezza nei legislatori, ed un sistema di squilibri tra i vari operatori turistici nei diversi Stati membri.

Cosa prevede la nuova normativa?

Ora, cerchiamo di capire step by step le principali e più sostanziali differenze ed integrazioni che la nuova normativa ha introdotto. Rispetto all’articolo 33 del Codice del Turismo, dove le definizioni erano solo 3 (organizzatore, intermediario e turista) la nuova Direttiva, conta ben 16 definizioni, che vanno a disciplinare in maniera più specifica i vari interlocutori del moderno servizio turistico che, in epoca digitale, si sono moltiplicati.

E’ da sottolineare che, nella nuova Direttiva, entra in maniera decisa la parola “pacchetto”. Quest’ultima, viene espressamente utilizzata per riferirsi alla combinazione di almeno due tipi di servizi turistici, ai fini dello stesso viaggio o della stessa vacanza, sia che i diversi servizi siano stati combinati dal medesimo professionista, sia nell’ipotesi in cui i servizi turistici siano previsti in contratti separati con diversi fornitori.

Oltre alla nuova Direttiva del 2015, anche il Codice del Turismo ed il Codice Civile, tutelano i diritti del viaggiatore in caso di annullamento del viaggio per motivi di salute o grave impossibilità sopravvenuta. Vediamo insieme quali sono gli articoli di riferimento.

Cosa prevede l’art. 79 del Codice del Turismo?

Nel caso in cui, il viaggiatore, per causa di forza maggiore, si dovesse trovare nelle condizioni di non poter più partire, e quindi, non usufruire del suo biglietto aereo, e di non godere più della sua vacanza per un fatto imprevisto ed imprevedibile, il costo del biglietto, oltre le tasse aeroportuali, possono essere rimborsate.

Viene considerato imprevisto ed imprevedibile, qualsiasi fatto che, possa incidere nella sfera personale del viaggiatore, costringendo quest’ultimo a dover rinunciare al godimento della vacanza, causa un’improvvisa malattia, un lutto o altro evento che sia improvvisamente successo dopo la stipula del contratto di viaggio

  • Quindi, in sintesi, le tutele offerte dall’art. 79 sono:
  • Annullare il viaggio
  • Avere un rimborso anche se non abbiamo stipulato un’assicurazione
  • Evitare di pagare penali

Oltre all’art. 79 del Codice del Turismo, vi è anche l’art. 1463 del Codice Civile che tutela il viaggiatore sia per la vacanza annullata per motivi di salute, che per il rimborso di un biglietto aereo con Wizz Air o altro operatore, nel caso di improvvisa impossibilità a viaggiare.

Cosa prevede l’art. 1463 del Codice Civile?

“Nei contratti con prestazioni corrispettive, la parte liberata per la sopravvenuta impossibilità della prestazione dovuta non può chiedere la controprestazione, e deve restituire quella che abbia già ricevuta, secondo le norme relative alla ripetizione dell’indebito”.

L’articolo del Codice Civile 1463, è proprio uno dei principali articoli a cui la Corte di Cassazione fa riferimento per specificare che:

“la risoluzione del contratto per impossibilità sopravvenuta della prestazione può essere invocata da entrambe le parti, e cioè sia dalla parte la cui prestazione sia divenuta impossibile (viaggiatore) sia da quella la cui prestazione sia rimasta possibile (tour operator)”.

All’interno della definizione “fatto imprevisto ed imprevedibile”, oltre a tutelare il viaggiatore in caso di malattia, rientra anche il rimborso per motivi di lutto. Se vi dovesse capitare di avere un lutto, sappiate che vi è per voi la possibilità di ricevere il rimborso delle spese sostenute in anticipo. 

Ovviamente, il lutto deve coinvolgere un parente di primo grado, o una persona che è legata a voi da un’unione civile.  In tal caso, potrete chiedere il rimborso. In alcuni casi, a seconda della compagnia, inviando il certificato di morte, vi è la possibilità di ricevere un voucher.

Tutela legale per i viaggiatori senza assicurazione: cosa prevede la legge?

Sfortunatamente, molti viaggiatori non sono consapevoli della possibilità di ottenere un rimborso per il biglietto aereo in caso di impossibilità imprevista di viaggiare, senza dover acquistare un’assicurazione. Secondo la legge, i passeggeri hanno diritto a una tutela legale che prevede il rimborso in situazioni di malattia o eventi imprevisti che impediscono il viaggio. Questo significa che anche senza un’assicurazione specifica per il viaggio, i passeggeri possono richiedere il rimborso direttamente alla compagnia aerea, presentando la documentazione medica o la prova dell’impossibilità sopravvenuta. È importante che i viaggiatori siano consapevoli dei loro diritti e delle procedure da seguire per ottenere il rimborso, in modo da poter fare valere la tutela legale prevista dalla legge.

Diritti dei viaggiatori: ottenere il rimborso del biglietto aereo senza assicurazione

Assolutamente, hai il diritto di ottenere un rimborso per il tuo biglietto aereo anche senza aver acquistato un’assicurazione. Secondo le leggi vigenti, le compagnie aeree sono tenute a fornire un rimborso in determinate circostanze, come ad esempio cancellazioni dei voli, ritardi prolungati o cambiamenti nelle condizioni di viaggio. È importante conoscere i propri diritti come viaggiatore e sapere come fare valere le proprie richieste di rimborso in modo efficace. Anche senza l’acquisto di un’assicurazione, puoi fare affidamento sulle normative che tutelano i passeggeri e richiedere il rimborso che ti spetta in caso di eventuali inconvenienti durante il viaggio.

Normative e leggi a tutela dei passeggeri per il rimborso del biglietto aereo

Sì, è possibile ottenere il rimborso del biglietto aereo anche senza aver acquistato un’assicurazione. Le normative e le leggi a tutela dei passeggeri prevedono diverse situazioni in cui è possibile richiedere il rimborso del biglietto aereo. Ad esempio, in caso di cancellazione del volo da parte della compagnia aerea, ritardo prolungato o rifiuto di imbarco, i passeggeri hanno diritto a un rimborso totale o parziale del costo del biglietto. È importante essere a conoscenza dei propri diritti e delle regolamentazioni vigenti per poter fare valere le proprie richieste di rimborso in modo efficace.

Rimborsi per motivi di salute e impossibilità: come ottenerli senza assicurazione

Assolutamente, è possibile ottenere il rimborso del biglietto aereo anche senza aver acquistato un’assicurazione, specialmente in situazioni di salute e impossibilità. Se si verifica un’imprevista condizione medica che impedisce di viaggiare, o altre circostanze impreviste come scioperi, cancellazioni di voli da parte della compagnia aerea o problemi tecnici, è possibile richiedere il rimborso del biglietto.

Tuttavia, è importante essere consapevoli delle politiche di rimborso della compagnia aerea e assicurarsi di fornire tutta la documentazione necessaria per supportare la richiesta. In alcuni casi, potrebbe essere richiesta una certificazione medica o altre prove della situazione che ha impedito il viaggio. Inoltre, è consigliabile contattare direttamente la compagnia aerea per informarsi sulle procedure specifiche e i documenti richiesti per ottenere il rimborso.

Senza assicurazione: come chiedere il rimborso del biglietto aereo in conformità con la legge

Se hai acquistato un biglietto aereo senza aver optato per un’assicurazione, è comunque possibile ottenere un rimborso in conformità con le leggi vigenti. In questi casi, il rimborso dipenderà dalle politiche della compagnia aerea e dalle circostanze che hanno portato alla richiesta di rimborso. Ad esempio, se il volo è stato cancellato dalla compagnia aerea o se hai dovuto annullare il viaggio per motivi validi come malattia o emergenze familiari, potresti avere diritto a un rimborso parziale o totale. È importante essere a conoscenza dei tuoi diritti e delle politiche della compagnia aerea per poter fare domanda di rimborso in modo corretto e conforme alla legge.

Le tasse aeroportuali: diritto al rimborso anche senza assicurazione?

Assolutamente sì, hai diritto al rimborso delle tasse aeroportuali anche se non hai acquistato un’assicurazione. Le tasse aeroportuali sono un costo obbligatorio incluso nel prezzo del biglietto aereo e hai il diritto di ottenerne il rimborso in caso di annullamento del volo. Questo significa che, indipendentemente dall’assicurazione, sei tutelato dalla legge e puoi richiedere il rimborso delle tasse aeroportuali nel rispetto delle normative vigenti. Quindi, non preoccuparti se non hai acquistato un’assicurazione, il rimborso delle tasse aeroportuali è un tuo diritto garantito anche senza di essa.

FAQ: Rimborso Volo per Motivi di Salute con Wizz Air - Affidati a SOSViaggiatore

  • Posso ottenere un rimborso se cancello il mio volo Wizz Air per motivi di salute?

    , se devi cancellare il tuo volo Wizz Air per motivi di salute, potresti avere diritto a un rimborso. La procedura può essere complessa, ma affidandoti a SOSViaggiatore, il nostro team di esperti può assisterti per far valere i tuoi diritti e guidarti passo dopo passo nella richiesta di rimborso.

  • Quali documenti sono necessari per richiedere un rimborso per motivi di salute?

    Per una richiesta di rimborso legata a motivi di salute, è fondamentale fornire documentazione medica che attesti l'impossibilità di viaggiare. Questo include certificati medici, prescrizioni, o documentazione ospedaliera. SOSViaggiatore ti consiglierà su quali documenti specifici sono necessari e come presentarli in modo efficace a Wizz Air.

  • Come posso iniziare la mia richiesta di rimborso con SOSViaggiatore?

    Per iniziare, visita SOSViaggiatore.it e compila il nostro form di assistenza. Fornisci i dettagli del tuo volo e spiega brevemente la tua situazione sanitaria. Dopo aver inviato il form, uno dei nostri esperti ti contatterà per procedere con la tua richiesta.

  • Quanto tempo ci vuole per ottenere un rimborso per motivi di salute?

    Il tempo necessario per ottenere un rimborso può variare. Tuttavia, affidandoti a SOSViaggiatore, ci impegniamo a gestire la tua pratica con la massima priorità. Lavoriamo per accelerare il processo e tenerti aggiornato su ogni avanzamento.

  • Cosa succede se Wizz Air rifiuta la mia richiesta di rimborso?

    Con SOSViaggiatore al tuo fianco, gestiremo eventuali contestazioni e lavoreremo per garantire che i tuoi diritti vengano rispettati. La nostra esperienza e conoscenza delle leggi sui diritti dei passeggeri ci permettono di negoziare efficacemente con la compagnia aerea per ottenere il miglior esito possibile per te.

  • Perché dovrei scegliere SOSViaggiatore per la mia richiesta di rimborso?

    Affidarti a SOSViaggiatore significa avere un partner esperto e dedicato al tuo fianco. Con una vasta esperienza nella gestione di rimborsi legati a motivi di salute e un tasso di successo elevato, ci impegniamo a ridurre lo stress e ad aumentare le tue possibilità di ottenere un rimborso. La nostra priorità è il tuo diritto al rimborso, gestendo ogni pratica con professionalità e trasparenza.

  • Sei pronto a richiedere il tuo rimborso per motivi di salute con Wizz Air?

    Non lasciare che le questioni di salute compromettano i tuoi diritti come viaggiatore. Compila ora il form su SOSViaggiatore.it e lascia che i nostri esperti si prendano cura della tua richiesta. Con SOSViaggiatore, ottenere il rimborso a cui hai diritto è più semplice e sicuro.

Nel caso abbiate avuto qualsiasi tipo di problema con Wizz Air, potrebbe anche interessarti:

Condivi L'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Parlano di noi

TERMINI E CONDIZIONI

Copyright © 2023 | Sos Viaggiatore |
Tutti i contenuti del portale sosviaggiatore.it
sono di proprietà della SOS RIMBORSO SRL
P.Iva 16689611008 Cap. Soc. € 10.000,00 i.v.