Vai al contenuto

Rimborso Volo aereo in ritardo

Guida completa al risarcimento in caso di ritardo volo aereo

Se il tuo volo ha subito un ritardo superiore alle  3 ore, puoi avere diritto a un rimborso da 250 euro  a 600 euro . Questo accade perché ci sono delle regole europee che impongono  alle compagnie aeree di risarcire i viaggiatori che subiscono un ritardo aereo. Se devi aspettare, la compagnia aerea deve occuparsi di te, offrendoti da mangiare e, se serve, un posto dove dormire.

La normativa UE sui diritti dei passeggeri aerei stabilisce chiaramente che le compagnie aeree devono offrire compensazioni per ritardi superiori a tre ore, a condizione che tali ritardi siano direttamente imputabili alla compagnia stessa. In aggiunta al risarcimento, i passeggeri hanno diritto anche a ricevere assistenza immediata in aeroporto durante l’attesa.

ritardo volo

Quando hai diritto al rimborso in caso di volo in ritardo?

Il diritto al rimborso si attiva quando:

  • Il volo opera all’interno dell’Unione Europea.
  • Il ritardo supera le tre ore all’arrivo a destinazione.
  • La responsabilità del ritardo ricade direttamente sulla compagnia aerea, escludendo cause di forza maggiore come condizioni meteorologiche avverse o emergenze sanitarie.

Quanto puoi ottenere di risarcimento?

L’importo del risarcimento dipende dalla distanza del volo:

  • Fino a 1.500 km: i passeggeri possono richiedere fino a 250€.
  • Tra 1.500 km e 3.500 km: l’indennizzo sale fino a 400€.
  • Oltre 3.500 km: il risarcimento può arrivare fino a 600€ per ritardi significativi.

Cosa fare in caso di Ritardo del Volo aereo

Se il tuo volo subisce un ritardo, ecco i passaggi fondamentali da seguire per tutelare i tuoi diritti:

  1. Richiedi alla Compagnia Aerea la Motivazione del Ritardo per Iscritto: È importante avere una conferma ufficiale della causa del ritardo direttamente dalla compagnia aerea. Questo documento può essere cruciale per eventuali richieste di risarcimento.
  2. Conserva ogni Ricevuta: Mantieni tutte le prove delle spese sostenute a causa del ritardo, come pasti o acquisti effettuati con voucher forniti dalla compagnia. Questi documenti sono essenziali per ottenere il rimborso delle spese extra.
  3. Richiedi l’Assistenza Necessaria: Non esitare a richiedere alla compagnia aerea l’assistenza prevista in casi di lunghi ritardi, inclusi pasti, bevande e, se necessario, un alloggio.
  4. In caso di necessità, è possibile rivolgersi a SOSViaggiatore.it per un supporto specializzato nella gestione delle pratiche di rimborso, garantendo professionalità e competenza nell’assistenza ai passeggeri.

Quali sono i diritti del passeggero

Se ti trovi ad affrontare un ritardo aereo di 3 ore o più, è importante sapere che la normativa europea tutela i tuoi diritti, garantendoti specifiche compensazioni. A prescindere dal costo del tuo biglietto, potresti essere eleggibile per un risarcimento che varia da 250 a 600 euro, a seconda della distanza del volo ritardato.

La legge impone alle compagnie aeree di offrire assistenza immediata ai passeggeri in caso di ritardi significativi. Questo significa che, dopo soli 2 ore di attesa, hai diritto a ricevere snack, bevande e, se necessario, accesso a comunicazioni telefoniche o via email.

Inoltre, se il ritardo costringe a posticipare il volo al giorno successivo, la compagnia aerea ha l’obbligo di fornire, senza costi aggiuntivi per il passeggero, una sistemazione alberghiera adeguata per il pernottamento, oltre al trasporto dall’aeroporto all’alloggio e viceversa.

Queste disposizioni sono pensate per minimizzare il disagio e garantire che i passeggeri non debbano sopportare oneri finanziari aggiuntivi a causa di ritardi non imputabili a loro. È fondamentale, quindi, essere informati sui propri diritti per poterli esercitare efficacemente in situazioni di ritardo aereo.

Come avere il Risarcimento in caso di Ritardo volo aereo

Se hai subito un ritardo del volo, è importante conoscere i tuoi diritti secondo il Regolamento (CE) n. 261/2004, la normativa europea che stabilisce le regole per i risarcimenti aerei. Indipendentemente dal costo del tuo biglietto, il risarcimento è determinato dalla distanza del volo ritardato.

Definizione di Orario di Arrivo nel Contesto dei Ritardi Aerei

Quando si parla di ritardi aerei, la determinazione della durata del ritardo si basa sull’orario di arrivo effettivo, piuttosto che sull’orario di partenza previsto. L’orario di arrivo è definito come il momento in cui almeno una porta dell’aeromobile viene aperta dopo l’atterraggio, segnalando che i passeggeri sono autorizzati a scendere dall’aereo. Questo criterio è stabilito dalla normativa sui diritti dei passeggeri aerei, con l’intento di garantire una valutazione equa del tempo di ritardo effettivamente subito dai viaggiatori.

La considerazione dell’orario di arrivo come punto di riferimento per il calcolo dei ritardi è fondamentale per determinare l’idoneità a ricevere compensazioni e assistenza secondo le regole stabilite dal regolamento UE sui diritti dei passeggeri. Questo approccio assicura che il calcolo del ritardo tenga conto dell’impatto reale sul tempo dei passeggeri, offrendo una base solida per eventuali richieste di risarcimento.

Quanto puoi ottenere come risarcimento

  • Voli Breve Distanza (fino a 1.500 km): Se il tuo volo rientra in questa categoria e subisce un ritardo di 3 ore o più, potrai ricevere un risarcimento di 250€.
  • Voli Media Distanza (fino a 3.500 km): Per ritardi aerei nella fascia di distanza media, il risarcimento previsto è di 400€.
  • Voli Lunga Distanza (oltre 3.500 km): I viaggiatori colpiti da ritardi su tratte lunghe hanno diritto a una compensazione di 600€.

Hai a disposizione fino a 2 anni per presentare la tua richiesta di risarcimento, un termine che ti offre ampio tempo per far valere i tuoi diritti. La normativa si applica indistintamente a voli di piacere o di lavoro, inclusi quelli parte di pacchetti tutto compreso, a condizione che il tuo volo parta dall’UE o atterri nell’Unione con una compagnia aerea che ha sede nell’UE.

Tabella diritti compensazione

Attesa per Compensazione o Rimborso di Volo Ritardato: Guida ai Tempi

Se hai recentemente affrontato la cancellazione di un volo e ti stai chiedendo quanto tempo sarà necessario per ricevere la tua compensazione o rimborso, ecco alcune indicazioni basate sull’esperienza di SOSViaggiatore.it. La nostra analisi rivela che, nella maggior parte dei casi, i passeggeri ricevono il loro risarcimento entro un arco di tempo che va da alcune settimane a pochi mesi dopo aver inoltrato il reclamo. È essenziale, però, tenere presente che i tempi di attesa possono variare significativamente.

Molti fattori possono influenzare la rapidità con cui viene elaborata la tua richiesta, inclusa la specifica compagnia aerea coinvolta, la complessità del reclamo e il periodo dell’anno. Nonostante queste variabili, SOSViaggiatore.it si impegna a fornire assistenza e supporto per accelerare il processo, assicurando che tu possa ottenere il tuo rimborso o compensazione nel modo più rapido e senza stress possibile.

Quando il Viaggiatore Non Ha Diritto al Rimborso per Ritardo: Cosa Sapere e Come Agire

Nel mondo dei viaggi aerei, capire quando si ha diritto a un rimborso per ritardo è essenziale. La normativa europea, in particolare il Regolamento (CE) n. 261/2004, tutela i passeggeri aerei stabilendo chiare linee guida su compensazioni e assistenze. Tuttavia, ci sono casi in cui il viaggiatore non ha diritto al rimborso, principalmente quando il ritardo è attribuibile a “circostanze eccezionali” esterne alla compagnia aerea, come condizioni meteorologiche avverse, instabilità politica o scioperi che non coinvolgono direttamente la compagnia aerea.

L'Onere della Prova Spetta alla Compagnia Aerea

Importante sottolineare, la legge impone alle compagnie aeree l’obbligo di fornire prove concrete che il ritardo sia stato causato da circostanze eccezionali. Non basta, quindi, una semplice dichiarazione; devono essere presentati il diario di bordo e altri documenti ufficiali a supporto. Questo significa che l’onere della prova è invertito: è la compagnia aerea a dover dimostrare l’inevitabilità del ritardo, non il passeggero a dover dimostrare il contrario.

Casi Dubbi e Complessi

Nonostante le normative, molte compagnie aeree possono tentare di eludere le loro responsabilità, adducendo cause non verificabili per giustificare ritardi o cancellazioni. È qui che entra in gioco SOSViaggiatore.it, il tuo alleato nella lotta per i diritti dei passeggeri. Grazie alla nostra esperienza e competenza, siamo in grado di valutare la legittimità delle giustificazioni fornite dalle compagnie aeree e assisterti nel reclamare ciò che ti spetta di diritto.

Perché Rivolgersi a SOSViaggiatore.it

  • Verifica della Legittimità delle Cause di Ritardo: Analizziamo le motivazioni addotte dalla compagnia e verifichiamo la loro autenticità.
  • Supporto nella Richiesta di Compensazione: Ti assistiamo passo dopo passo nella procedura di richiesta di rimborso o compensazione.
  • Esperienza e Professionalità: La nostra conoscenza approfondita della normativa UE sui diritti dei passeggeri ci permette di offrirti il miglior supporto possibile.

Perché Scegliere SosViaggiatore.it?

Dal 2010, SosViaggiatore.it si impegna ad assistere i passeggeri nel recuperare i soldi spesi a causa di disguidi aerei. Con un tasso di successo del 98% nei processi giudiziari contro le compagnie aeree, offriamo un servizio affidabile e conveniente, basato sulla politica del “Nessun risultato – Nessuna spesa”. La nostra commissione del 30%, applicata solo in caso di esito positivo della pratica, viene corrisposta direttamente dalla compagnia aerea, garantendoti la massima trasparenza e convenienza.

Visita il nostro sito e la nostra pagina Facebook dove troverai tante altre info e curiosità (ebbene si, siamo anche sui social) lasciando un “mi piace” per supportare le nostre attività. 

FAQ: Diritti dei Passeggeri e Compensazioni per Ritardi Aerei

  • Quali sono i criteri per avere diritto al rimborso in caso di ritardo del volo?

    Per essere idoneo a ricevere un rimborso, il volo deve operare all'interno dell'Unione Europea, avere un ritardo superiore alle tre ore all'arrivo a destinazione, e il ritardo deve essere imputabile direttamente alla compagnia aerea, escludendo cause di forza maggiore.

  • Quanto ammonta il risarcimento per i ritardi dei voli?

    L'importo del risarcimento varia in base alla distanza del volo: fino a 250€ per voli fino a 1.500 km, 400€ per voli tra 1.500 e 3.500 km, e fino a 600€ per voli oltre 3.500 km, in caso di ritardi significativi.

  • Cosa fare se il mio volo è in ritardo?

    È consigliato richiedere alla compagnia aerea la motivazione del ritardo per iscritto, conservare ogni ricevuta di spese extra sostenute a causa del ritardo, e richiedere l'assistenza necessaria come pasti, bevande, o alloggio.

  • Quali sono i miei diritti se il volo è ritardato di 3 ore o più?

    Oltre al risarcimento finanziario, hai diritto a assistenza immediata come snack, bevande, e, se necessario, sistemazione alberghiera e trasporto, indipendentemente dal costo del biglietto.

  • Come posso ottenere il risarcimento per un ritardo del volo?

    È importante conoscere i tuoi diritti secondo il Regolamento (CE) n. 261/2004 e presentare una richiesta di risarcimento, possibilmente con l'assistenza di servizi specializzati come SOSViaggiatore.it, che può aiutarti a navigare il processo e massimizzare le possibilità di successo della tua richiesta.

Hanno parlato di noi