Trustpilot

Ryanair pronta a ripartire e vuole far causa al Governo Inglese

Condividi

Dopo un tremendo periodo caratterizzato dal lockdown a causa del Covid-19, si sta tornando gradualmente alla normalità. Il peggio sembra essere alle spalle, e tutti i settori economici, soprattutto quelli legati al mondo del turismo, al netto delle nuove linee guida, stanno riprogrammando la propria stagione estiva. 

Anche le compagnie aeree, che durante il picco della pandemia sono rimaste completamente ferme, ora iniziano a scaldare i motori per cercare di recuperare in parte il terreno perduto. Tra le compagnie aeree, seppur con nuove disposizioni post Covid per la protezione della salute, la Ryanair sembra essere in pole position, ed è prontissima a volare in tutta Europa con delle offerte molto interessanti

Ryanair programma dei voli estivi

Infatti, la compagnia Irlandese, ha previsto un fitto piano di voli per tutta l’estate verso le principali mete estive, con circa 1.000 voli al giorno con tariffe speciali a partire da 39 euro.

Anche se la Ryanair, così come altre compagnie, sono pronte a ripartire, ci sono ancora dei Paesi che, a seguito di una cattiva gestione iniziale dell’impatto del Covid-19, impongono ancora delle restrizioni importanti a tutti coloro i quali vorrebbero entrare in tali Paesi per visitarli.

Uno di questi, è sicuramente l’Inghilterra, che inizialmente non aveva ben capito lo tsunami che si stava per abbattere in U.K., affrontando un iniziale controffensiva al virus in modo molto blando. Infatti, ad oggi, se un turista volesse visitare l’Inghilterra, una volta atterrato in territorio inglese, dovrebbe rispettare un periodo di isolamento preventivo della durata di 14 giorni. Va da sé, che tali restrizioni non favoriscono l’abituale flusso turistico di persone che ogni anno si riversa in tutta l’Inghilterra. 

Di fatti, nessuno sarebbe disposto a soggiornare forzatamente in isolamento per 14 giorni prima di iniziare la propria vacanza. Anche perché, non è ancora ben chiaro con quali modalità dovrebbe avvenire questa sorta di quarantena preventiva, se a spese del turista, in quale posto, con quali forme di controllo etc. È tutto ancora così fumoso ed allarmante, che la Ryanair, insieme anche alla British Airways ed alla Easyjet, stanno cercando il modo di far causa al Governo britannico. 

Ryanair fa causa al Governo Inglese

Le tre compagnie aeree, hanno anche emesso una nota congiunta, sottolineando che tale provvedimento messo in atto dal Governo inglese : “ avrà un effetto devastante sul turismo britannico e sull’economia in generale, e che potrebbe distruggere migliaia di posti di lavoro”.

Secondo le compagnie aeree, tale provvedimento restrittivo, benché cautelativo, sarebbe troppo restrittivo, e non basato su alcun fondamento scientifico. Di conseguenza, la Ryanair, la Easyjet e la British Airways, si augurano che la causa sia discussa al più presto per non inficiare sull’intera programmazione estiva. Detto ciò, vi ricordiamo che, noi di sosviaggiatore.it siamo sempre operativi per assistere nel migliore dei modi tutte le problematiche che un viaggiatore possa avere. 

Di conseguenza, nel caso aveste bisogno di aiuto, non esitate a contattarci per richiedere la nostra assistenza gratuita.

Summary
Ryanair pronta a ripartire e vuole far causa al Governo Inglese
Article Name
Ryanair pronta a ripartire e vuole far causa al Governo Inglese
Description
Ryanair pronta a ripartire e vuole far causa al Governo Inglese
Author
Publisher Name
Sos Viaggiatore
Publisher Logo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Network

DisservizioTelefonico

 

RimborsoSicuro

 

SosViaggiatore

banner canali con sosviaggiatore

Copyright © 2021 | Sos Viaggiatore | Tutti i contenuti del portale sosviaggiatore.it sono di proprietà della SOS SRL –  P.Iva 04302280617 Cap. Soc. € 10.000,00 i.v.

Apri chat
1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
hai bisogno di assistenza?