Trustpilot

Valigia persa in aereo risarcibile fino a 1200€

Condividi

LA VALIGIA PERSA IN AEREO E’ RISARCIBILE FINO A 1.200 EURO

Ecco il caso di un viaggiatore, agente di commercio, che non ha ritrovato all’aeroporto il bagaglio regolarmente imbarcato. Nell’ultimo viaggio, il consumatore si è lamentato del fatto che dopo aver imbarcato il bagaglio a Fiumicino sull’aereo diretto a Parigi, la valigia non è mai arrivata e a tutt’oggi risulta smarrita.

RICHIEDI SUBITO – GRATIS – IL TUO INDENNIZZO

ECCO COSA FARE IN CASO DI SMARRIMENTO BAGAGLIO

In questo articolo vi riportiamo la procedura da seguire in caso di smarrimento dei bagagli.

  1. In caso di smarrimento bagagli: Prima ancora di uscire dall’aeroporto, recarsi all’ufficio oggetti smarriti e con in possesso il biglietto aereo e scontrino bagagli e compilare l’apposito modulo P.I.R. (ossia Property Irregularity Report) descrivendo con la maggior precisione possibile, le caratteristiche dei bagagli.
  2. Trascorse le prime 24 ore, se il bagaglio smarrito non è stato ancora rintracciato e voi non siete residenti in quel luogo, alcune compagnie sono solite offrire una certa cifra per le piccole spese urgenti.
  3. Se, invece, il bagaglio registrato (cioè dichiarato al check in e stivato) viene definitivamente perso, si ha diritto a un risarcimento massimo di 1.167 euro circa per voli assicurati da compagnie Ue in tutto il mondo. Il risarcimento avviene in applicazione della convenzione di Montreal del 1999.

Esistono, in ogni caso, polizze assicurative contro il furto e la perdita dei bagagli che permettono — a fronte di un esiguo premio — di avere indennizzi superiori a quelli offerti dalle compagnie aeree.La nostra associazione suggerisce, inoltre, di pagare eventualmente il biglietto con una carta di credito che abbia un’assicurazione incorporata (prevista dalle carte di credito più diffuse).

Per quanto riguarda i voli aerei è inoltre possibile effettuare, al momento del check in, la dichiarazione di valore che permette di elevare il limite di responsabilità del bagaglio registrato. Nel caso in cui il viaggiatore dichiara il maggior valore presente in valigia, in caso di smarrimento, sarà risarcito il danno corrispondente al valore dichiarato.

Nel caso non venga fatta la dichiarazione di maggior valore avesse con la stipula di una polizza a copertura dell’eventuale smarrimento del bagaglio la compagnia aerea può offrire un rimborso fino al tetto massimo previsto dalla Convenzione ossia 1.167 euro. In ogni caso, la richiesta di risarcimento formulata dal viaggiatore potrebbe essere anche al l di sopra dei massimali previsti dalla Convenzione internazionale se questi dimostri da aver patito un maggior danno da vacanza rovinata.

Bagaglio Smarrito e danno morale

Ma non solo. Oltre a quanto detto, si consideri inoltre che è possibile ottenere un risarcimento danni per la perdita del bagaglio da parte della compagnia aerea che prende in custodia per il viaggio. Ma forse non tutti sanno che possibile anche ottenere anche il risarcimento del danno da “lesione del benessere psicofisico” dovuto allo stress sofferto per le ricerche relative alla propria valigia. In tal modo si è espresso in una sentenza il Giudice di pace di Catania, il 2 maggio 2007 che, pur risarcendo il danno patrimoniale per le spese sostenute in ragione dello smarrimento del bagaglio, ha riconosciuto il danno da “lesione del benessere psicofisico”.

Sosviaggiatore.it da sempre dalla parte dei più deboli.

Comments are closed.

Clienti soddisfatti

Sosviaggiatore
4.9
Basato su 41 recensioni
realizzato da Facebook
Elisa Varetti
Elisa Varetti
2020-09-07T08:38:29+0000
Ho contattato Sosviaggiatore come ultima spiaggia per un rimborso a Ryanair per un volo non usufruito a marzo a causa... di un'influenza di stagione. Nonostante avessi stipulato assicurazione di annullamento viaggio e avessi prodotto i certificati richiesti dalla compagnia assicurativa, la stessa continuava a rifiutarmi il rimborso adducendo come scusa il mancato ricovero ospedaliero (e quindi la non sussistenza di una malattia grave). Dopo un mese dall'inoltro della pratica mi hanno ricontattata oggi confermandomi il buon esito della pratica. In 60/90 giorni dovrei ricevere il rimborso dell'intera cifra pagata. Di questa, una volta ricevuta, dovrò corrispondere il 20% a SOS Viaggiatore (preciso che fin dall'inizio i consulenti di SOS Viaggiatore me ne avevano informata). Sinceramente, se otterrò il rimborso, sarò ben felice di cedere il 20% a questi consulenti perchè senza di loro non avrei ricevuto un euro né da Ryanair né dalla Europe Assistance. Li consiglio vivamente!leggi...
Amerigo Pizzoferrato
Amerigo Pizzoferrato
2020-07-21T08:16:23+0000
Sono stato rimborsato per il ritardo del volo Lufthansa da Berlino a Napoli. Sono stati davvero molto operativi, veloci... ed efficaci. Nel caso abbiate bisogno di assistenza per un problema con un volo, consiglio vivamente.. Bravi!!leggi...
Ilenia Monaco
Ilenia Monaco
2020-07-09T20:32:13+0000
Sono stata davvero contenta di essermi affidata a voi per gestire la pratica riguardante il mio volo a parigi. Due... parole per descrivervi: precisione e serietà. Spero di non dover ricorrere a voi nuovamente ma in caso contrario so di essere in buone mani.leggi...
Paolo Naldini
Paolo Naldini
2020-06-05T10:32:57+0000
Vorrei ringraziare SOS Viaggiatore per l'eccellente servizio svolto nei miei confronti. Ottimo gruppo di esperti del... settore. Si sono rivelati fin dall'inizio attenti e puntuali alle mie esigenze. La pratica si e' risolta nel migliore dei modi e in breve tempo ottenendo un risultato piu' che soddisfacente. Consiglio vivamente SOS Viaggiatore a coloro che ne avessero bisogno! Grazie ancora!!!leggi...
Agnese Verdelli
Agnese Verdelli
2020-04-28T14:30:10+0000
Salve, perché dite che è gratuito quando percepite il 25% del rimborso come altre associazioni? Cito dalle... condizioni del servizio: 5. Il Cliente, con la sottoscrizione della presente, SI IMPEGNA all’esito del giudizio, e solo in caso di vittoria dello stesso, a versare in favore della SOS s.r.l. un compenso per le prestazioni rese – a titolo di quota di contribuzione spese e gestione pratica - nella misura del 25% (venticinque percento) dell’importo riconosciuto in suo favore a titolo di sorta capitale. 6. Il compenso come sopra pattuito viene ritenuto da entrambe le parti congruo e soddisfacente per l’incarico professionale conferito. 7. In caso di recesso rimane l’obbligo di corrispondere alla SOS s.r.l. le spese sostenute ed il compenso dovuto per l’attività già svolta, conformemente alle tariffe professionali di cui al DM 127/. 8. Il viaggiatore autorizza sin da ora la SOS a mezzo dei suoi legali a riscuotere e poi a versare la somma dovuta a titolo di risarcimento direttamente dalla compagnia aerea, con diritto di trattenere la parte di propria competenza. 9. I tempi e le modalità di pagamento delle somme di denaro riconosciute dalla compagnia aerea in favore del viaggiatore a qualsiasi titolo verranno concordati tra il delegato della SOS e la compagnia. Stante quanto precede, il viaggiatore si obbliga a non accettare alcun contatto diretto o pagamento da parte della compagnia aerea.leggi...

Network

DisservizioTelefonico

 

RimborsoSicuro

 

SosViaggiatore

banner canali con sosviaggiatore

Copyright © 2020 | Viaggiatore Tel: 06 5654 8607 | Tutti i contenuti del portale sosviaggiatore.it sono di proprietà della SOS SRL –  P.Iva 04302280617 Cap. Soc. € 10.000,00 i.v.

Scroll Up
Apri chat
1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
hai bisogno di assistenza?
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: