Vai al contenuto

Volo cancellato: come ottenere un Rimborso

La cancellazione di un volo è un inconveniente che può causare notevoli disagi. Ma, sapevi che in caso di volo cancellato potresti avere diritto a un rimborso o a una compensazione economica?

Cosa Intendiamo per “Cancellazione Volo”? La cancellazione del volo avviene quando una compagnia aerea decide di non operare un volo precedentemente previsto. Questa situazione non solo è sgradevole ma è anche disciplinata dalla legge.

Il Regolamento 261/2004/CE Spiegato: Questo regolamento europeo garantisce ai passeggeri con una prenotazione valida, i seguenti diritti in caso di volo cancellato:

  • Ricevere assistenza durante l’attesa in aeroporto.
  • Essere offerti un posto su un volo alternativo.
  • Ottenere, in determinate circostanze, una compensazione economica per i disagi subiti.

Se ti trovi in questa situazione, è fondamentale conoscere i tuoi diritti e come farli valere.

Compensazione in Caso di Cancellazione di Volo: Cosa Devi Sapere

Negli ultimi anni, a causa della pandemia e delle tensioni in Ucraina, le compagnie aeree hanno incrementato notevolmente le cancellazioni dei voli. Questo fenomeno può essere attribuito principalmente a due fattori principali.

  1. Minore Affluenza di Passeggeri: Molte persone hanno ridotto i loro spostamenti. Di conseguenza, le compagnie spesso cancellano voli e raggruppano i passeggeri in aerei più pieni, garantendo un risparmio significativo su carburante e usura dell’aeromobile. Molti viaggiatori, purtroppo, non sono a conoscenza dei loro diritti e si conformano ai nuovi piani di viaggio proposti, spesso in condizioni non ottimali.
  2. Fattori Esterni: Le ragioni per la cancellazione possono includere lockdown improvvisi, maltempo, bird strike o eventi di forza maggiore. In questi casi, la compensazione pecuniaria potrebbe non essere dovuta, ma le compagnie sono comunque tenute a fornire assistenza.

I Tuoi Diritti come Passeggero Se il tuo volo viene cancellato a causa di decisioni interne della compagnia o eventi prevedibili come scioperi, la compagnia aerea dovrebbe informarti di qualsiasi modifica con almeno 14 giorni di preavviso. In alcuni casi, potresti avere diritto a una compensazione fino a 600€.

Motivi Frequenti per Cancellazione di Volo

  • Decisioni aziendali
  • Traffico aeroportuale
  • Valutazioni sulla rotta
  • Maltempo
  • Sciopero
  • Instabilità politica
  • Rischio di attentati
  • Rischio di contagio da Covid-19

Quali sono i diritti dei passeggeri in caso di volo cancellato?

I passeggeri hanno diritti specifici nel caso in cui il loro volo venga cancellato. Secondo la normativa europea, se un volo viene cancellato, i passeggeri hanno il diritto di richiedere una compensazione pecuniaria. L’importo della compensazione dipende dalla distanza del volo e può variare da 250 a 600 euro.

Ad esempio, se la distanza coperta dal volo cancellato è inferiore a 1.500 chilometri, il passeggero ha diritto a una compensazione di 250 euro. Se, invece, la distanza è compresa tra 1.500 e 3.500 chilometri, la compensazione sale a 400 euro. Per le tratte aeree che superano i 3.500 chilometri, la compensazione massima è di 600 euro. È importante che i passeggeri conoscano i loro diritti e sappiano come richiedere il rimborso in caso di volo cancellato, così da poter ottenere ciò che gli spetta e non dover accettare voucher o altre forme di compensazione offerte dalla compagnia aerea.

La compensazione pecuniaria nel caso di volo cancellato: cosa dice la normativa europea?

La normativa europea stabilisce che nel caso di volo cancellato, i passeggeri hanno diritto a una compensazione pecuniaria. L’importo di questa compensazione dipende dalla distanza del volo e varia da 250 a 600 euro. Ad esempio, se la distanza coperta dal volo cancellato è inferiore a 1.500 chilometri, i passeggeri hanno diritto a una compensazione di 250 euro.

Nel caso in cui la distanza sia compresa tra 1.500 e 3.500 chilometri, la compensazione sale a 400 euro. Per le tratte aeree che superano i 3.500 chilometri, invece, la compensazione massima è di 600 euro. È quindi fondamentale che i passeggeri siano consapevoli dei loro diritti e sappiano come richiedere il rimborso in caso di volo cancellato, al fine di ottenere l’importo che spetta loro secondo la normativa, senza dover accettare voucher o altre forme di compensazione offerte dalla compagnia aerea.

Voucher o compensazione pecuniaria: quale scegliere in caso di volo cancellato?

Nel caso in cui il vostro volo venga cancellato, potrebbe essere offerta una scelta tra un voucher e una compensazione pecuniaria. È importante essere consapevoli dei vostri diritti e delle opzioni disponibili per poter prendere la decisione migliore. Mentre un voucher può sembrare una soluzione pratica e immediata, è fondamentale valutare attentamente le condizioni e i limiti di utilizzo. Alcuni voucher potrebbero avere restrizioni sulla data di utilizzo o essere validi solo per determinate destinazioni.

D’altro canto, la compensazione pecuniaria corrisponde alla distanza del volo cancellato e vi offre una maggiore flessibilità nell’utilizzo dei fondi. Pertanto, se preferite mantenere il controllo sulla vostra scelta e ottenere un rimborso che vi consenta di pianificare il vostro viaggio come desiderate, la compensazione pecuniaria potrebbe essere la soluzione migliore per voi. Ricordate che avete il diritto di richiederla e di non accettare alternative come i voucher.

Voli cancellati: come difendere i propri diritti come passeggeri aerei

Se hai subito un volo cancellato, è fondamentale difendere i tuoi diritti come passeggero aereo. Una delle opzioni a tua disposizione è la compensazione pecuniaria. Questa forma di rimborso corrisponde alla distanza del volo cancellato e ti offre una maggiore flessibilità nell’utilizzo dei fondi. A differenza dei voucher, la compensazione pecuniaria ti permette di pianificare il tuo viaggio come desideri, senza restrizioni sulla data o sulla destinazione.

Pertanto, se preferisci mantenere il controllo sulla tua scelta e ottenere un rimborso che ti consenta di organizzare il viaggio secondo le tue esigenze, la compensazione pecuniaria potrebbe essere la soluzione migliore per te. Ricorda che hai il diritto di richiederla e di non accettare alternative come i voucher. In questo modo, puoi difendere i tuoi diritti e ottenere un rimborso adeguato nel caso di voli cancellati.

Compensazione pecuniare passaggi da seguire per ottenere il rimborso/risarcimento

Per ottenere il rimborso di un volo cancellato, ci sono alcune cose importanti da fare. Prima di tutto, bisogna raccogliere tutte le informazioni relative al volo, come il numero del volo, la data e l’ora della cancellazione. Si consiglia di contattare sosviaggiatore e fornire loro tutte queste informazioni. Durante la comunicazione, è fondamentale essere chiari e inviare la documentazione necessaria, come il biglietto aereo, la carta d’identità e una descrizione accurata del problema.

Se hai acquistato un ulteriore biglietto, devi inviarlo anche tramite il nostro form e fornire una procura per fare ricorso a un’agenzia di tutela dei diritti dei passeggeri come la nostra. Siamo attivi da oltre 10 anni e possiamo essere la soluzione migliore per te, evitandoti un sacco di complicazioni burocratiche. È importante ricordare che hai il diritto di ottenere una compensazione pecuniaria in base alla distanza del volo cancellato e non devi accettare alternative come i voucher.

Quali sono i diritti dei passeggeri in caso di volo cancellato?

Quando si verifica la cancellazione di un volo, i passeggeri hanno diritti specifici che sono garantiti dalla Carta dei diritti dei passeggeri. Innanzitutto, se il volo prenotato non decolla effettivamente, la compagnia aerea è tenuta a trasferire il passeggero su un volo sostitutivo. Tuttavia, anche se l’aereo parte ma è costretto a tornare all’aeroporto di partenza o devia la sua rotta su un aeroporto diverso rispetto a quello previsto, il volo viene considerato cancellato e i passeggeri hanno ancora diritto a essere trasferiti su un altro volo. È importante ricordare che questi diritti sono pensati per proteggere i viaggiatori e garantire che vengano presi provvedimenti adeguati in caso di inconvenienti imprevisti.

La Carta dei Diritti dei Passeggeri: una guida indispensabile per viaggiare in aereo

La Carta dei Diritti dei Passeggeri è una guida indispensabile per tutti coloro che viaggiano in aereo. Questo documento fondamentale stabilisce i diritti dei passeggeri in caso di cancellazione di un volo. Come abbiamo appena visto, se il volo prenotato non decolla o viene costretto a tornare indietro o deviare la sua rotta, i passeggeri hanno il diritto di essere trasferiti su un altro volo. Questo è solo uno dei molti diritti previsti dalla Carta, che mira a proteggere i viaggiatori e a garantire che vengano prese misure adeguate in caso di imprevisti. Ad esempio, la Carta prevede anche il diritto al rimborso del biglietto o al compenso finanziario in determinate circostanze. È quindi fondamentale conoscere i propri diritti come passeggeri e avere a disposizione la Carta dei Diritti dei Passeggeri come guida affidabile durante i viaggi in aereo.

Come viene definita la cancellazione di un volo secondo la Carta dei Diritti dei Passeggeri?

La cancellazione di un volo, secondo la Carta dei Diritti dei Passeggeri, viene definita come l’annullamento totale di un volo previsto. Ciò significa che il volo prenotato non decollerà affatto. Questa definizione è importante da conoscere, in quanto determina i diritti dei passeggeri in caso di cancellazione. Come abbiamo già discusso in precedenza, la Carta dei Diritti dei Passeggeri prevede che i passeggeri abbiano il diritto di essere trasferiti su un altro volo in caso di cancellazione.

Questo significa che la compagnia aerea deve garantire alternative di viaggio ai passeggeri colpiti dalla cancellazione. Inoltre, la Carta prevede anche il diritto al rimborso del biglietto o al compenso finanziario in determinate circostanze. Quindi, se il tuo volo viene cancellato, assicurati di conoscere i tuoi diritti secondo la Carta dei Diritti dei Passeggeri e di richiedere l’assistenza e il risarcimento a cui hai diritto.

Cosa fare se il volo è cancellato: le istruzioni della Carta dei Diritti dei Passeggeri

Se il tuo volo viene cancellato, è importante conoscere le istruzioni fornite dalla Carta dei Diritti dei Passeggeri per sapere come agire. In primo luogo, hai il diritto di essere trasferito su un altro volo in caso di cancellazione. La compagnia aerea deve fornirti alternative di viaggio per garantire che tu possa raggiungere la tua destinazione. Inoltre, la Carta prevede anche il diritto al rimborso del biglietto o al compenso finanziario, a seconda delle circostanze. Pertanto, se il tuo volo viene cancellato, assicurati di richiedere l’assistenza e il risarcimento a cui hai diritto. Consulta la Carta dei Diritti dei Passeggeri per ottenere ulteriori informazioni sulle procedure da seguire in caso di cancellazione del volo.

Le diverse situazioni di cancellazione del volo secondo la Carta dei Diritti dei Passeggeri

In base alla Carta dei Diritti dei Passeggeri, esistono diverse situazioni in cui un volo può essere cancellato. Ad esempio, potrebbe verificarsi una cancellazione a causa di condizioni meteorologiche avverse che rendono impossibile il decollo in sicurezza. Inoltre, un volo potrebbe essere cancellato a causa di problemi tecnici o operativi dell’aeromobile.

Indipendentemente dalla causa della cancellazione, la Carta dei Diritti dei Passeggeri garantisce che tu abbia diritto a essere trasferito su un altro volo e a ricevere assistenza per raggiungere la tua destinazione. È importante essere consapevoli di questi diritti e di come agire nel caso in cui il tuo volo venga cancellato. Assicurati di consultare la Carta dei Diritti dei Passeggeri per conoscere i tuoi diritti specifici e le procedure da seguire in caso di cancellazione del volo.

Come ottenere il rimborso di un volo cancellato

Se vuoi ottenere il rimborso previsto dal regolamento europeo puoi Gratuitamente rivolgerti direttamente al nostro team di avvocati esperti nella materia di diritti dei viaggiatori.

Inviandoci la documentazione saprai in tempo reale la somma che ti spetta per la cancellazione del tuo volo. Spesso si tratta di somme ben superiori al prezzo del biglietto che hai pagato.

Infatti nel caso in cui la cancellazione sia imputabile alla compagnia aerea avrai diritto oltre alla compensazione pecuniaria, anche al rimborso del prezzo del volo che hai dovuto acquistare nel caso in cui non ci sia stata riprotezione da parte della compagnia oltre alle spese di pasti bevande e addirittura hotel.

Per essere più efficiente e agevolarci nella richiesta di rimborso:

  1. cerca di capire dagli addetti della compagnia aerea il motivo della cancellazione del volo

Perché dalla motivazione può dipendere l’obbligo in capo alla compagnia aerea di corrispondere il rimborso o il risarcimento.

Se non riesci a capire il motivo o la compagnia ti dà un motivo quale sciopero, forza maggiore o mal tempo; affidati a noi che abbiamo, attraverso i nostri avvocati convenzionati, gli strumenti per capire con certezza la causa di cancellazione del volo.

Solo le comunicazioni per iscritto potrebbero essere più affidabili.

  1. Conserva documenti, scontrini e ricevute

Per ottenere il rimborso del volo cancellato è necessario conservare tutti i documenti relativi al viaggio: biglietto, carta d’imbarco o prenotazione e qualsiasi altro servizio aggiuntivo acquistato dalla compagnia aerea. Può essere utile fotografare anche il tabellone delle partenze dove compare la scritta volo cancellato / cancelled.

volo cancellato tabellone aeroporto

  1. conserva le ricevute e gli scontrini delle spese

Se trascorri diverse ore all’aeroporto, acquisterai sicuramente cibo e bevande, addirittura in alcuni casi a tue spese un volo alternativo, l’hotel, l’eventuale trasporto da e per l’aeroporto.

Ricorda però, prima di acquistare, di chiedere alla compagnia aerea la quale è tenuta a fornirti tutti questi servizi a sue spese. Se sei costretto ad anticiparle, la compagnia aerea è tenuta per legge a rimborsartele, purché siano di un ammontare giustificabile e siano documentate attraverso scontrini e ricevute o fatture.

  1. Invia la documentazione a noi di Sos Viaggiatore con la descrizione sintetica di quanto è avvenuto

Quando si vuole chiedere la compensazione pecuniaria per un disservizio aereo è sempre bene affidarsi a degli esperti per ottenere quanto spetta. La nostra commissione è pari a zero, le spese da sostenere inizialmente anche. In pratica a costo zero senza nessun rischio per te agiremo per tuo conto facendoti ottenere il massimo rimborso dalla compagnia aerea. Ti sembra strano vero?

Ora ti spieghiamo il perché a differenza di molti altri che offrono lo stesso servizio non prendiamo nulla dal consumatore: Le spese di un eventuale giudizio che affronteranno i nostri legali convenzionati saranno corrisposte direttamente dalla compagnia e sinceramente a noi bastano. Non attuiamo politiche di marketing e pubblicità spendendo soldi che ricadono sul consumatore finale, ovvero su di te, ma scriviamo semplicemente articoli che ci danno la possibilità di essere cercati dai consumatori più attenti su internet.

Perché affidarsi all’assistenza legale gratuita di Sos Viaggiatore?

Tutte le compagnie aeree, attraverso i loro portali web, prevedono delle procedure online in cui viene spiegato come ottenere il rimborso di un volo cancellato in modo semplice e guidato.

Ma in realtà non è proprio cosi, infatti le compagnie aeree hanno spesso sede legale all’estero e usano dei bot automatici che tendono quasi sempre a negare il rimborso o a corrispondere, se sei fortunato, la metà del rimborso del prezzo del biglietto pagato.

Se vuoi chiamare telefonicamente l’operatore per spiegare le tue ragioni potrai pagare tanto anche perché i call center delle compagnie sono spesso a pagamento. Inoltre le compagnie aeree devono gestire migliaia di passeggeri e spesso non prendono in carico tutte le richieste.

L’assistenza legale tramite la nostra azienda specializzata nella tutela del passeggero che ha vissuto un disservizio quale: ritardo o cancellazione del volo, negato imbarco e smarrimento del bagaglio ti garantisce a costo zero l’ottenimento del giusto rimborso nel minor tempo possibile.

I nostri avvocati si avvalgono dei giusti canali per gestire la pratica con la compagnia aerea e ottenere l’indennizzo in tempi celeri.

Nel periodo della pandemia abbiamo assistito numerosi viaggiatori i quali grazie a noi hanno ottenuto: i rimborsi voucher scaduti e rimborso per motivi di salute.

Leggi le nostre recensioni su TRUSTPILOT e su FACEBOOK

Condivi L'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Autore

Parlano di noi