Vai al contenuto

Rimborso per volo cancellato TAAG

volo cancellato da TAAG

È importante sapere, che in caso di volo cancellato da TAAG (Angola Airlines), si hanno dei diritti e si può richiedere un’indennità. In questo articolo, vedremo come ottenere il rimborso, l’importo che ci si può aspettare e come procedere in modo sicuro e veloce. Sos Viaggiatore è un servizio di assistenza gratuito, che aiuta a gestire la pratica di rimborso e indennità con valutazione tempestiva e professionale. Ciò significa che se si utilizza questo servizio, sarà possibile ottenere l’indennità spettante, senza doversi preoccupare di gestire l’intera procedura da soli.

Ma come si può richiedere l’indennità? Se si subisce un volo cancellato da TAAG, è necessario far valere i propri diritti e richiedere l’indennità. In base alle leggi europee, le compagnie aeree sono tenute a fornire un rimborso se il volo è stato cancellato, senza preavviso di almeno 14 giorni. Ciò significa che se si subisce un disservizio aereo, non si può semplicemente arrendersi e accettare la situazione, senza lottare per i propri diritti.

In definitiva, per ottenere l’indennità spettante, è consigliabile rivolgersi al servizio gratuito di Sos Viaggiatore, che assisterà in ogni fase della procedura. In questo modo, si potrà ottenere una compensazione adeguata e in tutta sicurezza, senza dover gestire la pratica da soli e con la certezza di avere un team di professionisti a supporto.

Cosa dice la legge in caso di volo cancellato?

Quando si è in viaggio e ci si reca in aeroporto per prendere il proprio volo, non c’è niente di più sconcertante che scoprire il volo cancellato. Queste situazioni provocano sgomento e nervosismo, ma fortunatamente ci sono leggi che proteggono i passeggeri in queste situazioni.

Il Regolamento comunitario n. 261 del 2004 è la legge che si applica in questi casi. Secondo questo regolamento, se un passeggero europeo subisce un disservizio, può richiedere un rimborso in caso di volo cancellato da TAAG (o da qualsiasi altra compagnia). Inoltre, la Convenzione di Montreal del 1999 prevede garanzie a livello internazionale per i passeggeri che subiscono disservizi durante i loro voli.

È importante saper applicare correttamente queste leggi per ottenere il proprio rimborso. Proprio per questo motivo, sempre più passeggeri si rivolgono ad Sos Viaggiatore per ricevere assistenza. Sos Viaggiatore può aiutare a far valere i diritti dei passeggeri e a ottenere l’indennizzo a cui hanno diritto.

TAAG deve essere dichiarata completamente responsabile per la cancellazione del volo per poter procedere con la richiesta di rimborso ed in questo, ci pensiamo Noi! Grazie all’esperienza di professionisti del settore, i passeggeri possono sentirsi protetti e sicuri, sapendo di avere a disposizione tutte le risorse e le conoscenze necessarie per essere risarciti.

Quanto si può ottenere come rimborso?

Con Sos Viaggiatore puoi ottenere fino a 600 euro e ti aiutiamo gratuitamente a dimostrare la diretta responsabilità della compagnia, oltre ogni ragionevole dubbio. A seconda dei chilometri previsti per la tratta, vi è un corrispettivo risarcimento, come riportato di seguito:

  • Meno di 1500 km, il risarcimento ammonterà a 250 euro;
  • Distanza compresa tra 1500-3500 km sarà di 400 euro;
  • Distanza maggiore di 3500 km si potrà richiedere un risarcimento pari a 600 euro.

Quando NON si può richiedere il rimborso per volo cancellato?

Dopo aver chiarito, quali sono i riferimenti normativi in materia di volo cancellato da TAAG, passiamo alle condizioni ed ai casi in cui può essere richiesto il rimborso. Infatti, non tutti i casi presentati dai clienti sono uguali e risulta opportuna una valutazione specifica per ognuno. Vederli insieme in questo articolo, permette di fare una valutazione preliminare sulla propria situazione.

Innanzitutto, partiamo con il dire che il rimborso per volo cancellato da TAAG non può essere richiesto, se la compagnia aerea ha preavvisato la cancellazione. In particolare:

  • Il preavviso al cliente potrebbe avvenire in un periodo compreso tra due settimane o addirittura sette giorni prima. In questo caso, la compagnia aerea dovrà provvedere a offrire un volo alternativo, che parta entro due ore prima rispetto all’orario di partenza originario o che non comporti un ritardo all’arrivo nel paese di destinazione superiore alle quattro ore;
  • Quando invece, la comunicazione avviene meno di 7 giorni prima della partenza: dovrà essere garantito un volo alternativo che non comporti un ritardo superiore alle due ore per l’arrivo a destinazione e che parta al massimo un’ora prima dell’orario originariamente previsto.

In secondo luogo, ai sensi del Regolamento Comunitario n.261/2004, TAAG non è tenuta al risarcimento quando fornisce la prova, che la cancellazione del volo è stata causata da fattori ad essa non direttamente ascrivibili o da specifiche circostanze eccezionali. Nello specifico, si fa riferimento ad avverse ed improvvise condizioni metereologiche, scioperi non opportunamente comunicati in anticipo, avverse condizioni di sicurezza del volo.

Tuttavia, Sos Viaggiatore lavora per assicurarsi che le compagnie aeree non possano nascondersi dietro a scuse che possono sembrare plausibili, ma che non tengono conto delle loro responsabilità nei confronti dei passeggeri.

Come richiedere il rimborso per volo cancellato?

Ottenere un rimborso è più semplice del previsto, quando ricorrono tutti gli elementi, che segnalano la responsabilità del vettore per il volo cancellato da TAAG. Sos Viaggiatore agisce gratuitamente, affinché i diritti dei passeggeri possano trovare tutela e ristoro in maniera celere.

Richiedere gratis il proprio indennizzo, è semplicissimo. Basta inviare la propria richiesta tramite il nostro modulo previsto di seguito. Dopodiché, si verrà ricontattati da un nostro operatore per il prosieguo.

Condivi L'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Michela Petti

Michela Petti

Parlano di noi